Sono passati circa sei anni da quando sono apparsi i primi progetti DeFi e da allora il loro numero è cresciuto di dieci volte. Entro il 2021, il valore totale dei fondi bloccati nell’ecosistema finanziario decentralizzato ha raggiunto quasi $ 23 miliardi. Insieme al numero di progetti, è cresciuto anche il numero di aree di sviluppo dell’ecosistema. Negli articoli precedenti della nostra serie “Voyage through the DeFi universe”, abbiamo esaminato i componenti del settore della finanza decentralizzata, che sono suddivisi in circa 12 aree.

Oggi vorremmo esaminare alcune soluzioni che offrono agli utenti diversi modi per tracciare e coprire le risorse, nonché modi per decentralizzare la gestione delle risorse.

Caratteristiche della gestione patrimoniale decentralizzata

Il mondo della finanza decentralizzata sta crescendo a un ritmo veloce e, di conseguenza, sta diventando sempre più difficile tracciare le risorse distribuite su vari progetti e piattaforme. È per questo motivo che si tratta di creare dashboard e interfacce per il monitoraggio degli asset.

I meccanismi di gestione patrimoniale decentralizzati consentono agli utenti di tenere traccia delle proprie risorse, fornire accesso a sofisticate strategie di trading, garantire la trasparenza delle operazioni sui fondi di investimento e fornire l’accesso agli strumenti finanziari a qualsiasi utente, indipendentemente dalla posizione. 

I prodotti di gestione delle risorse DeFi non sono custoditi e quindi gli utenti hanno il controllo sulle risorse sottostanti. La maggior parte dei progetti in questo settore si collega a una vasta gamma di progetti DeFi, creando una vasta esperienza utente.

Un gran numero di strumenti e meccanismi di gestione delle risorse sono automatizzati e quindi funzioni come la liquidazione o il ribilanciamento, ad esempio, avvengono senza l’input dell’utente.

Di seguito analizzeremo alcuni dei progetti e delle piattaforme che offrono servizi di asset management.

Zapper

Zapper è un aggregatore di progetti che offre funzioni di monitoraggio e gestione delle risorse, oltre a investire in pool di progetti di terze parti. La dashboard di Zapper analizza gli indirizzi e suddivide le transazioni in categorie come portafogli, pool di liquidità, debiti, agricoltura di rendimento, depositi, ecc. Mentre investono fondi su diverse piattaforme, gli utenti possono tenere traccia delle loro posizioni su tutti i principali protocolli DeFi e gestire le loro risorse, risparmiando tempo e fatica.

Zapper è nato dalla fusione di due progetti: DeFiZap, che permetteva agli utenti di investire in pool di liquidità Uniswap, e DeFiSnap, che era una dashboard per tracciare le posizioni DeFi in protocolli come dYdX, Synthetix, Set Protocol e Compound.

La piattaforma è diventata popolare dopo l’emergere della cosiddetta agricoltura da reddito. Poiché i profitti degli agricoltori potevano cambiare ogni giorno, Zapper era un’ottima soluzione per monitorare e selezionare le posizioni migliori.

Zapper converte i token ERC-20 in token necessari per il pool selezionato, eliminando la necessità degli utenti di convertire le proprie risorse. La creazione di un facile accesso ai pool di liquidità è un prerequisito per ridimensionare e rendere popolare la DeFi. Pertanto, gli sviluppatori hanno annunciato la funzione Pool Pipes, che consentirà agli utenti di spostare i fondi tra i pool. Al momento, i pool di piattaforme come Curve, SushiSwap e Uniswap sono disponibili su Zapper.

Zerion

Zerion è il principale concorrente della piattaforma Zapper e dispone di un dashboard integrato di facile utilizzo per il monitoraggio dei portafogli DeFi. Il protocollo consente agli utenti di fornire liquidità a Uniswap e Bancor. Le funzionalità di prestito, prestito e scambio di risorse sono disponibili tramite l’integrazione con 0x, Maker, Kyber e Compound. Zerion consente inoltre di monitorare le posizioni in Set Protocol insieme a ciascun token nel portafoglio dell’utente.

Zerion consente il prestito di asset come 0x, Augur, BAT, DAI, USDT, USDC, WBTC, mentre l’integrazione con TokenSet consente strategie di trading automatizzate e portafogli di investimento diversificati utilizzando il sistema di token.

InstaDapp

Instadapp è un protocollo che consente agli investitori di eseguire operazioni finanziarie come accredito, staking, trading con leva finanziaria, trading con margine e altro, fornendo un’unica piattaforma integrata. InstaDapp è integrato con Compound, MakerDAO, Uniswap, dYdX, Aave, Curve, 1inch e consente agli utenti di interagire con questi protocolli attraverso la sua piattaforma.

Gli sviluppatori di InstaDapp hanno creato i propri contratti intelligenti per semplificare l’interazione con i protocolli DeFi. Pertanto, InstaDapp ti consente di gestire tutti i pool Uniswap, guadagnare interessi fornendo asset tramite Compound, eseguire trading con leva su dYdX, trasferire posizioni da Maker a Compound e molto altro.

InstaDapp non addebita commissioni e gli smart contract vengono verificati da aziende come Peckshield, Samsunz e OpenZeppelin. Nel gennaio 2021, InstaDapp ha annunciato il supporto per il rifinanziamento del credito e le posizioni con leva tra i protocolli Maker, Aave e Compound.

Enzyme Finance (ex Melon Protocol)

Melon Protocol è un protocollo di gestione delle risorse digitali decentralizzato basato su Ethereum che si posiziona come Asset Management 3.0. Enzyme è un ambiente sicuro per la creazione, la gestione e l’investimento in risorse digitali, nonché per la creazione di strategie di gestione che possono esistere all’interno di un insieme di regole configurabile.

Il protocollo Enzyme consente la creazione di fondi di asset management con parametri predefiniti eseguiti da smart contract. Enzyme consente di investire in numerosi fondi disponibili sulla piattaforma, mentre il processo è affidabile a causa dei parametri e delle regole codificati negli smart contract.

Ogni fondo è costituito da un repository standardizzato che consente audit e calcoli e funge da base per il collegamento di vari moduli; ciò potrebbe includere la definizione delle commissioni di gestione, il collegamento del fondo agli scambi pubblici o una serie di regole che limitano il coinvolgimento del gestore del fondo. Qualsiasi investitore può controllare i plug-in e le regole del fondo prima di investire i propri soldi.

Enzyme è attualmente integrato con protocolli di scambio decentralizzati come Oasis, Kyber Network, 0x e Uniswap.

Imposta protocollo

Set Protocol è un protocollo basato su Ethereum che fornisce l’accesso a sofisticate strategie di trading attraverso l’acquisto di token ERC-20 chiamati “Sets”. Set utilizza i protocolli di finanza aperta esistenti per aggregare le risorse crittografiche in panieri completamente garantiti. Il protocollo consente di creare Set, ovvero portafogli supportati da asset digitali che contengono vari parametri e strategie di ribilanciamento. Esempi di tali Set sono una raccolta di indici di mercato che tracciano le classi di attività, un set con copertura, un set composito di stablecoin e altro.

Set Protocol ha il suo Tokenset interfaccia, che facilita tutte le transazioni. Acquistando un Set, l’utente acquisisce un token ERC-20, che è un’offerta per le risorse sottostanti all’interno degli smart contract Set Protocol. La liquidità viene fornita attraverso l’integrazione con Kyber Network; altri scambi come 0x, Uniswap, Bancor e pochi altri verranno aggiunti in futuro.

dHedge 

dHedge è un protocollo di gestione patrimoniale decentralizzato basato su Synthetix e consente agli utenti di scambiare token Synths o altri token che replicano le dinamiche di asset come oro, Bitcoin e USD. 

Il protocollo dHedge introduce nuovi modi di utilizzare la liquidità nel mercato dei derivati ​​forniti dal protocollo Synthetix. Gli asset Synthetix hanno il vantaggio di essere un mezzo per dimostrare il prezzo dell’asset sottostante in una catena, il che a sua volta consente agli investitori di creare portafogli unici.

Il principio della piattaforma è simile a Enzyme Finance e Set Protocol. I manager creano pool utilizzando contratti intelligenti dHedge e possono anche utilizzare strategie di gestione attiva, strategie algoritmiche o investire in altri pool sulla piattaforma.

I pool attraggono i gestori degli investimenti a dHedge, mentre i gestori e i trader possono raccogliere fondi per il loro lavoro. I gestori possono anche addebitare una commissione di performance monitorando il ritorno sull’investimento del pool. A loro volta, gli investitori possono entrare e uscire dal pool interagendo con uno smart contract e vedere quali asset sono attualmente nel pool del gestore.

Conclusione

I protocolli di asset management sono in fase di integrazione con le popolari piattaforme del settore DeFi. A causa della rapida crescita della finanza decentralizzata, saranno sviluppati a un ritmo accelerato strumenti che renderebbero più facile per gli utenti interagire con i vari protocolli. Le piattaforme con un’interfaccia user-friendly per la gestione delle risorse digitali consentono agli utenti ordinari di accedere a un’ampia gamma di strumenti e prodotti finanziari. Allo stesso tempo, la creazione di fondi di gestione patrimoniale decentralizzati consente agli utenti di investire in strategie già pronte e di non preoccuparsi degli asset o dei protocolli sottostanti.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me