NEAR Protocol il miglior progetto DPoS?

L’industria delle criptovalute è ancora in una fase di crescita attiva ed è lungi dall’essere pienamente adottata: si tratta di un’esperienza utente relativamente “cattiva”, le difficoltà di lavorare con blockchain e altre cose che non sono facili da capire per ogni profano. Ad esempio, se qualcuno desidera utilizzare un’applicazione decentralizzata basata su Ethereum, deve avere almeno una conoscenza di base di contratti intelligenti e blockchain, oltre a disporre di fondi sufficienti (data la rapida crescita delle commissioni sulla rete di recente). Il protocollo NEAR prevede di risolvere tutti questi problemi.

Cos’è NEAR?

NEAR Protocol è una piattaforma blockchain con la capacità di creare rapidamente contratti intelligenti e applicazioni decentralizzate (dApp). È progettato in modo molto intuitivo per gli sviluppatori e dovrebbe semplificare la creazione di dApp con un utilizzo pratico. NEAR è probabilmente la piattaforma più adatta agli sviluppatori in termini di creazione di contratti intelligenti. Gli smart contract vengono scritti qui utilizzando i linguaggi Rust e AssemblyScript. Il primo è ideale per gli sviluppatori JavaScript perché possono padroneggiare AssemblyScript in pochi minuti o ore poiché è correlato a TypeScript. La seconda opzione è consigliata dagli sviluppatori NEAR per contratti intelligenti che gestiscono un capitale significativo. Ciò è dovuto al maturo ecosistema Rust, all’avanzato set di strumenti Rust-to-WebAssembly e alle garanzie di sicurezza del linguaggio integrate. Ulteriori informazioni sul protocollo NEAR su http://near.org/learn.

Il protocollo NEAR si basa sull’algoritmo di consenso Delegated Proof-of-Stake (DPoS), che ora è una delle alternative agli algoritmi Proof-of-Work (PoW) e Proof-of-Stake (PoS). La piattaforma può elaborare circa 1000 transazioni al secondo su uno shard durante il trasferimento dei token (le operazioni sugli smart contract sono più lente). MainNet è attualmente costituito da un frammento. Nel 2021, il team NEAR prevede di rilasciare una rete principale segmentata con 8 frammenti, che porterà il progetto più vicino alla soglia di 10.000 TPS. Sulla rete NEAR, le commissioni di transazione sono 1.000 volte inferiori rispetto a Ethereum. Gli sviluppatori guadagnano il 30% delle commissioni di transazione, che rappresenta per loro un nuovo entusiasmante vettore di monetizzazione. In questo contesto, il progetto ha un vantaggio significativo. 

In effetti, la piattaforma blockchain NEAR è un livello infrastrutturale, concettualmente simile a molte altre piattaforme simili, ad esempio, anche il noto Ethereum. Gli sviluppatori distribuiscono applicazioni decentralizzate, mentre altre attività operative sulla piattaforma, come la creazione di un account o l’esecuzione di una transazione, sono controllate dai nodi sulla rete. 

Come funziona la blockchain del protocollo NEAR?

Lo sharding è implementato nel protocollo NEAR, ma il suo principio qui è leggermente diverso da soluzioni simili in blockchain come, ad esempio, Polkadot. All’interno della piattaforma NEAR, tutti i frammenti sono considerati parte della stessa blockchain. Tutto questo grazie a un meccanismo chiamato Nightshade. Con Nightshade, viene aggiunta alla blockchain solo un’istantanea dello stato corrente di ogni frammento. Ogni frammento è supportato dal proprio set di nodi di convalida che trasmettono lo stato del frammento ogni volta che viene creato un blocco. In altre parole, il lavoro dei frammenti può essere pensato come un incrocio. L’intersezione stradale stessa è la blockchain Near e ogni strada è un segmento. Inoltre, i frammenti su NEAR possono funzionare in parallelo, poiché le transazioni eseguite su di essi non si sovrappongono. Ciò migliora notevolmente l’efficienza della piattaforma nel suo complesso..

Un altro componente importante del protocollo NEAR è un meccanismo chiamato Doomslug. Consente ai nodi del validatore di generare blocchi a turno. Questo accade ogni “epoca”, la loro durata è di 12 ore. Inoltre, ogni nuovo blocco viene generato per circa un secondo. La ricompensa del blocco è legata all’inflazione, che attualmente è intorno al 5% annuo. Il 90% della ricompensa per ogni blocco va ai pool di validatori e delegatori, e il restante 10% va al fondo NEAR, che è attualmente gestito dalla Fondazione NEAR.

Se non conosci la blockchain e le criptovalute, scopri di più sui principi di base del protocollo NEAR qui: https://near.org/blog/the-beginners-guide-to-the-near-blockchain/.

Token VICINO

L’ecosistema del protocollo NEAR utilizza il proprio token NEAR. È inteso per lo staking da parte di validatori e delegatori blockchain. La ricompensa del blocco porta a un’inflazione annuale del 5%, ma i token NEAR vengono bruciati per pagare le commissioni. Come accennato in precedenza, le commissioni in NEAR sono incredibilmente basse e con un’attività di rete sufficiente, il token NEAR diventa una risorsa deflazionistica. L’inflazione annuale diventa 0 se la rete elabora più di un miliardo di transazioni al giorno e può persino diventare negativa se vengono elaborate più di 2 miliardi di transazioni al giorno.

Se vuoi diventare un validatore Near Protocol, dovrai puntare i token NEAR. L’importo esatto dipende da quanti token sono forniti da altri validatori nello shard. Tutto ciò determina anche la tua quota dei premi di blocco che vengono pagati ogni era (12 ore).

Ogni frammento in Near contiene 100 posizioni e devi avere almeno una posizione per essere un validatore. Il costo di ogni posto è determinato dalla puntata NEAR totale (ad esempio, prendi il totale in questo frammento e dividilo per 100, questo sarà il costo del posto). Validatori e delegati possono disattivare lo staking in qualsiasi momento. Questo principio ha lo scopo di incoraggiare i nodi di convalida a difendere frammenti nuovi o “più piccoli” dove la barriera all’ingresso è inferiore. Se non hai il capitale per acquistare abbastanza gettoni NEAR per ottenere un posto, puoi convincere i delegati a delegare i loro gettoni a te. I delegatori usano gli staking pool per questo e ricevono parte della ricompensa del blocco dai validatori..

Scopri di più sugli aspetti economici del protocollo NEAR qui: https://near.org/blog/near-protocol-economics/.

Progetti nell’ecosistema Near Protocol

Negli oltre due anni della sua esistenza, NEAR Protocol è riuscita a ottenere molta attenzione sia all’interno del settore delle criptovalute che oltre. Durante questo periodo, l’ecosistema NEAR ha registrato una rapida crescita e molti altri progetti interessanti si sono uniti ad esso. Considera gli elementi più importanti dell’ecosistema.

Protocollo Flux

Flux crea un semplice protocollo per gli sviluppatori per lanciare mercati per letteralmente tutto (qualsiasi risorsa, merce, evento reale o qualsiasi cosa immaginabile). Parte di questa missione è creare un’applicazione open source innovativa, semplice e adattabile per lavorare con i mercati aperti. L’app Flux open source è basata su NEAR Wallet. NEAR Wallet è un portafoglio non di archiviazione come estensione del browser che supporta nomi di account leggibili dall’uomo per gli indirizzi, fornendo un’interfaccia più intuitiva e familiare per gli utenti di web2.

Mintbase

Mintbase è un mercato simile ad Amazon. Consente a qualsiasi utente, compresi quelli senza esperienza tecnica, di creare le proprie risorse digitali uniche e di distribuirle tramite il proprio contratto intelligente.. 

Il problema è che dopo l’esplosione della popolarità della finanza decentralizzata, la blockchain di Ethereum è diventata troppo costosa da usare. A volte la commissione media per l’interazione con i contratti intelligenti raggiunge le decine di dollari. Queste carenze hanno costretto il team di Mintbase a cercare una piattaforma alternativa, che è diventata NEAR Protocol..

MoonPay

MoonPay è una società che costruisce un’infrastruttura di pagamento per le criptovalute. Il team della piattaforma si impegna a fornire un processo di conversione senza interruzioni tra valute legali e criptovalute utilizzando tutti i principali metodi di pagamento, comprese carte di debito e di credito, trasferimenti bancari locali, Apple Pay, Google Pay e Samsung Pay.. 

MoonPay opera in oltre 160 paesi e oltre 250 principali portafogli, siti Web e app si affidano a MoonPay per l’infrastruttura di pagamento e la prevenzione delle frodi..

Ontologia

La blockchain di Ontology nasce per soddisfare le esigenze dei clienti aziendali, cioè di coloro che richiedono privacy e non vogliono “condividere i propri dati” su una blockchain privata. Ontology opera sul modello Blockchain-as-a-Service (BaaS). 

Ontology sta cercando di fornire ai clienti aziendali un modo semplice per beneficiare della natura decentralizzata e distribuita della blockchain. Questi includono la gestione delle identità, i contratti intelligenti, lo scambio di dati decentralizzato e la possibilità di creare le proprie risorse digitali e applicazioni che possono essere ospitate sulla piattaforma dApp Ontology..

TrustToken

TrustToken è una piattaforma creata all’inizio del 2018 con l’obiettivo di rendere disponibili risorse tokenizzate. Il primo stablecoin del progetto e token di punta della piattaforma è TrueUSD (TUSD), che è un asset supportato dal dollaro USA, il che significa che mantiene un rapporto 1: 1 rispetto alla valuta reale. 

Recentemente, il team NEAR Protocol ha lavorato con i creatori di TUSD per integrare la stablecoin sulla loro piattaforma. Questa collaborazione consentirà agli utenti di TUSD di inviare monete con commissioni e latenza delle transazioni molto inferiori. TUSD dovrebbe diventare una pietra miliare nello sviluppo dell’ecosistema NEAR, che troverà ampia applicazione nel campo di NFT, giochi blockchain, mercati di previsione e così via..

Conclusione

Il protocollo NEAR è uno dei progetti blockchain più promettenti. Risolve gli stessi problemi di infrastruttura di Ethereum 2.0 e Polkadot, come la protezione del decentramento aumentando la larghezza di banda attraverso lo sharding..

Tuttavia, il protocollo NEAR è realizzato con un atteggiamento più “amichevole” nei confronti degli sviluppatori e degli utenti ordinari rispetto allo stesso Ethereum. A questo proposito, rappresenta un serio concorrente della seconda più grande criptovaluta in termini di capitalizzazione. Con un solido sostegno finanziario, il protocollo NEAR deve solo garantire che il progetto stesso venda abbastanza bene da ottenere il riconoscimento nella concorrenza consolidata. Se riesce a farlo, ha buone possibilità di superare altre piattaforme simili..

Scopri di più sulle previsioni dei prezzi dei token NEAR qui: https://medium.com/near-ecosystem/near-price-predictions-5a2240f80a3c.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map