Il mercato delle valute digitali rimane stabile. I trader possono facilmente guadagnare con il trading automatizzato. Bitcoin costa circa 9-10 mila dollari USA. È tempo di pensare a come si svilupperanno ulteriormente le criptovalute.

Molte startup oggi stanno cercando di prevedere come si comporterà Bitcoin. I finanzieri, a loro volta, stanno cercando di capire qual è il pubblico delle criptovalute. In questo articolo, cercherò di rispondere alla domanda su come si sta diffondendo la popolarità di Bitcoin e di altre valute digitali. Prenderò in considerazione quattro aspetti: ricerca, geografia, demografia e commercio.

Ovviamente è importante sapere chi possiede le valute digitali. Quanti anni hanno, qual è la loro età, dove vivono.

Breve background

Permettetemi di ricordarvi che circa due anni fa, BTC è stato in grado di crescere fino a 20mila dollari USA. E molti credevano nel suo brillante futuro. Per quanto ricordo, gli esperti prevedevano la crescita della prima criptovaluta a 100-200 mila dollari. Tuttavia, la realtà si è rivelata diversa. Un anno fa, Bitcoin è sceso a quota $ 3.000. I cittadini si sono precipitati a dimenticare le valute digitali.

Alla fine del 2018, solo l’8% delle persone nel mondo possedeva valute digitali. È vero, un calo è un motivo per acquistare criptovaluta a basso prezzo. Nel 2019, gli investitori hanno ricominciato ad acquistare Bitcoin e sul mercato è iniziata un’altra crescita.

Qualche parola sulle risorse digitali

Molte persone sono convinte che le valute moderne siano già passate al digitale. Questa delusione, per quanto ne so, è inerente anche ad alcuni specialisti del trading. Questa è un’idea sbagliata. Il denaro moderno non è ancora digitale. Quindi la blockchain è davvero una tecnologia promettente. Sarà richiesto nella finanza tradizionale.

Le istituzioni finanziarie classiche non offrono ancora denaro che trasferisca valore. Quindi questi sono solo prototipi di operazioni future. Il fatto è che quando effettuiamo un pagamento non in contanti, il denaro non si sposta da nessuna parte. Sì, è giusto! Rimangono al loro posto. Questo è il motivo per cui le transazioni sono spesso molto veloci. Infatti poi la banca deve processare il pagamento ed effettuare le necessarie transazioni. Quindi tutto questo è solo digitalizzazione immaginaria.

Come funziona il sistema finanziario

Nel sistema finanziario classico, di solito c’è una “divisione del lavoro” molto profonda. Le banche commerciali sono generalmente responsabili della conservazione del denaro. La banca centrale emette denaro più spesso. Il denaro viene trasferito da un punto all’altro tramite i sistemi di pagamento. Le camere contabili e altre organizzazioni simili sono responsabili dell’audit. Naturalmente, le autorità di regolamentazione del governo controllano il sistema. La maggior parte delle operazioni che eseguiamo coinvolgono tutti e cinque gli elementi del sistema..

Le criptovalute differiscono dalle valute legali in quanto tutti e cinque gli elementi sono incorporati nel codice. In altre parole, tutto funziona da solo, senza intermediari. L’architettura Bitcoin consente transazioni, emissione di denaro, auditing, archiviazione e controllo di denaro sulla rete. Per così dire, cinque in uno.

Perché la prima criptovaluta è unica

Come puoi immaginare, la moneta BTC è sorprendente per molte ragioni. Questa è la prima moneta veramente “digitale” nella storia dell’umanità. Quando trasferisci bitcoin, stai effettuando un vero trasferimento di valore. I fondi si muovono davvero! Ciò non richiede più intermediari. Tutto è costruito su una profonda teoria matematica.

Sfortunatamente, non tutti capiscono la differenza tra le transazioni bancarie e la rete BTC. Dopotutto, questa è una cosa molto delicata. Tuttavia, la differenza è enorme. L’avvento delle valute digitali ha davvero rivoluzionato il mondo della finanza.

Non è un caso che molti sviluppatori stiano cercando di copiare l’architettura di bitcoin. L’intero processo, in generale, può essere considerato la transizione del denaro ordinario al digitale.

Coloro che già comprendono le prospettive delle criptovalute oggi ne stanno raccogliendo i frutti.

Tendenza uno: ricerca

Secondo la maggior parte degli studi, oggi i principali centri del mondo delle criptovalute sono negli Stati Uniti e in Cina. Ad ogni modo, ci sono la maggior parte dei minatori, proprietari di criptovalute e solo appassionati..

Quindi, circa il 10-11% dei cittadini statunitensi ha bitcoin e altre valute digitali. La consapevolezza dell’industria della valuta digitale sta crescendo nel mondo. Ciò è dimostrato da un recente sondaggio condotto da Blockchain Capital.

A proposito, alla fine dello scorso anno c’erano più di 32 milioni di portafogli BTC nel mondo. È vero, il numero di utenti Bitcoin è molto inferiore. I commercianti di solito possiedono più portafogli. Presumo che ci siano circa 10-15 milioni di persone che possiedono bitcoin.

Ciò significa che finora solo lo 0,4% degli abitanti del mondo sono partecipanti al mercato delle criptovalute. Tuttavia, ci sono molti altri che sono in qualche modo interessati alla criptovaluta. Queste potrebbero essere persone che, ad esempio, hanno appena sentito parlare di Bitcoin. O quelli che sono vicini all’acquisto di pochi BTC. Potrebbero esserci più di 15 milioni di persone di questo tipo che hanno sentito qualcosa. Quindi la comunità delle criptovalute, a mio parere, potrebbe essere composta da 100 milioni o più di persone.

Infrastruttura di criptovaluta del futuro

Sistema di innovazione BitcoinSistema di innovazione Bitcoin

Qualsiasi sistema di pagamento universale, secondo gli scienziati, deve includere determinati elementi. La logica è qualcosa del genere:

  1. I fondi devono essere conservati da qualche parte.
  2. Devono essere controllati in qualche modo.
  3. Il denaro deve essere emesso e distribuito.
  4. Il sistema deve elaborare transazioni e audit.

Fino alla comparsa della rete BTC, tutti questi elementi esistevano separatamente. Bitcoin li ha riuniti e li ha resi decentralizzati. Questo, mi sembra, è il suo spirito rivoluzionario..

È interessante notare che tutti gli elementi non sono necessari per costruire una rete decentralizzata. Ad esempio, puoi fare a meno dell’auditing. In quest’ultimo caso, riceveremo un sistema di pagamento rigorosamente anonimo. Altri elementi possono anche essere inclusi o esclusi dal sistema. E persino centralizzarli.

Ibridi di criptovaluta

Esempi di sistemi: banca. In questo sistema, tutti gli elementi sono centralizzati. Questi sono rubli, dollari e tutte le altre fiat. D’altra parte, bitcoin è un sistema completamente decentralizzato.

Come puoi immaginare, ci sono anche opzioni intermedie. Quindi, Zcash e Monero non vengono controllati (nessuna cronologia delle transazioni). E la criptovaluta XRP differisce dal bitcoin nella sua emissione centralizzata (il denaro viene emesso dalla stessa società Ripple).

A proposito, dal punto di vista della terminologia esatta, XRP non può essere definita una criptovaluta. Perché ha un’emissione centralizzata. Tali ibridi sono comunemente indicati come valute digitali. Ma nell’articolo useremo entrambi questi concetti come sinonimi..

Ci sono altri interessanti esempi di ibridi: la stablecoin Tether e il Gemini Dollar. Queste sono valute digitali centralizzate. Il loro rilascio, come hai capito, è controllato dalle organizzazioni.

Tendenza due: geografica

Dal punto di vista geografico, nulla è cambiato in dieci anni. Le criptovalute sono più popolari negli Stati Uniti e in Cina. È vero, oggi le valute digitali stanno penetrando attivamente nei paesi dell’UE..

Il trattamento della nazione più favorita per le criptovalute è stato creato nell’Unione europea. Questa è la legislazione più liberale sulle criptovalute. Il bitcoin è ben accolto anche in America Latina. In Venezuela, a causa dell’iperinflazione, le valute digitali sono diventate un vero mezzo di pagamento. Inoltre, la criptovaluta è amata in Colombia. Forse perché può essere utilizzato per il commercio di droga.

La situazione in Africa non è meno interessante. Nei paesi ricchi e poveri di questo continente, le persone cercano di arricchirsi con le criptovalute. Sono attratti dal gioco sulla differenza di tasso e dal trading automatico. Dopo tutto, gli africani spesso non hanno altre opportunità di guadagno. La parola “bitcoin” (in inglese) colpisce spesso le tendenze di ricerca di Google in un certo numero di paesi africani.

Se per i grandi paesi il bitcoin è più probabilmente un rivale delle imprese locali, allora per i piccoli paesi la situazione è l’opposto. Paesi come Malta o il Belize utilizzano bitcoin per rafforzare i loro sistemi finanziari.

I principali problemi delle banche

È interessante parlare di un altro aspetto dei sistemi di pagamento. Le banche hanno un grosso problema: sono scarsamente collegate tra loro. Cosa voglio dire? Oggi i file di testo possono essere aperti su qualsiasi computer. Tuttavia, puoi gestire il tuo account solo nell’istituto finanziario in cui è aperto il conto..

È molto difficile trasferire denaro oltre confine. Devi usare costosi servizi di intermediazione. Gli intermediari a volte monopolizzano persino tali servizi, come ha fatto SWIFT. Oggi, disconnettersi da SWIFT è un grosso problema per le banche. Minaccia di perdere denaro. Quindi, gli Stati Uniti stanno minacciando la Russia con sanzioni, disconnettendo le sue banche da SWIFT.

Sfortunatamente, la situazione nel mondo delle criptovalute non è molto migliore. Dopotutto, per trasferire fondi da una rete all’altra, devi provare. I servizi di intermediazione non sono più economici che nel mondo fiat.

Quindi in futuro è destinata a emergere una sorta di sistema unificato. In modo che non sia necessario utilizzare l’intermediazione degli scambi. Le risorse devono interagire tra loro liberamente.

Blockchain e finanza tradizionale

Le migliori criptovaluteLe migliori criptovalute

Le risorse digitali devono essere completamente determinate dal sistema in cui vengono emesse. Questi sono i requisiti di sicurezza. E la blockchain può fornire tale sicurezza.

Blockchain può diventare una “tecnologia di fiducia” tra due parti. Ti permette di digitalizzare la “fiducia” per trasferire valore da un sistema all’altro senza problemi.

La tecnologia blockchain consente un accordo sullo stato di qualsiasi risorsa digitale. Nota che questo è solo uno strumento. Non definisce il sistema stesso. Può essere usato come trapano o sega per compiti specifici. Ad esempio, per creare bitcoin.

Trend tre: demografico

Secondo molti sondaggi, i residenti delle grandi città, indipendentemente dall’età, hanno alcune idee sulle criptovalute. Bitcoin è il più popolare. Negli Stati Uniti, secondo ING, quasi il 90% dei cittadini statunitensi ha sentito parlare di BTC. Il sondaggio è stato condotto a metà del 2019. Tuttavia, le persone sopra i 35 anni non sono entusiaste del bitcoin. La prima criptovaluta è molto popolare tra i giovani. Queste sono persone tra i 15 ei 35 anni.

Anche i giovani investono molto in bitcoin. Rapporto percentuale: 20% dei giovani dai 18 ai 35 anni. Allo stesso tempo, al di fuori di questa età, solo il 10% delle persone tra i 34 ei 45 anni investe in criptovalute. Delle persone di età compresa tra 45 e 55 anni, solo ogni 20 acquista criptovalute (5%) e oltre i 65 anni il numero di investitori in BTC non supera il 2%.

E cosa c’è al di fuori degli Stati Uniti?

È interessante notare che i turchi sono più interessati alla criptovaluta in Europa. Ci sono ben il 18% degli amanti di Bitcoin in Turchia! Il bitcoin è popolare in Polonia e Romania (circa l’11-12% ciascuno). In Spagna, la popolarità della crittografia è leggermente inferiore al 10%. In altri paesi, le valute digitali sono ancora meno interessate. Ad esempio, in Francia c’è solo il 6% degli appassionati di BTC.

Quali risorse digitali verranno create in futuro

Era difficile immaginare che gruppi di appassionati potessero creare i propri “soldi”. Ora sappiamo che questo è possibile. Bitcoin non è un’iniziativa del governo. È stato creato da un gruppo guidato dal mitico Satoshi Nakamoto..

Ora puoi creare le risorse più stravaganti con un minimo di fondi iniziali. Basta avere diversi partner e un’idea. Successivamente, puoi condurre un ICO, ottenere investimenti e iniziare a lavorare.

Allo stesso tempo, le banche stanno ancora utilizzando i beni più arcaici. Non tollerano nemmeno il costo. Le loro reti sono assolutamente centralizzate e la loro affidabilità è garantita dallo Stato e non dall’architettura stessa del sistema di pagamento. Quindi è probabile che prima o poi le banche passeranno a tecnologie più avanzate, inclusa la blockchain..

In che modo la criptovaluta differisce dalle risorse tokenizzate

È importante capire la differenza tra valuta digitale e asset reale trasformato in token.

Per ottenere un asset tokenizzato, devi avere qualcosa di reale: petrolio, rublo, dollaro, gas, miglio, legname, proprietà immobiliari, ecc. Puoi aggiungere una blockchain a un asset reale. Per semplificare la gestione dei diritti.

D’altra parte, bitcoin non è una tokenizzazione di qualcosa di reale. Questa è una vera risorsa digitale. Da qui, ovviamente, tutti i vantaggi e gli svantaggi di questa criptovaluta fluiscono. Ad esempio, la volatilità di BTC deriva dalla sua natura digitale. L’oro tokenizzato si comporterà in modo più calmo. Ma il bitcoin è una valuta indipendente e ha più potenziale..

In futuro, la regolare fiat sarà sostituita da criptovalute. Verrà creata una rete internazionale basata sulla fiducia. Asset digitali di varia natura potranno trasformarsi liberamente l’uno nell’altro senza la partecipazione di intermediari basati sulla tecnologia blockchain.

Tendenza quattro: trading

Il processo di globalizzazione è particolarmente evidente nel libro commerciale. Esistono società di criptovaluta negli Stati Uniti, nell’UE, in Russia, in Africa, in Asia e in altre regioni del pianeta. Secondo Coinmap, nel mondo sono state create più di 13mila aziende che acquistano e vendono valute digitali..

Anche gli sportelli automatici dove è possibile acquistare bitcoin si trovano in tutto il mondo. Al momento, secondo ATM Radar, ci sono 4.000-5.000 di questi sportelli automatici. Si trovano in oltre 75 paesi. La maggior parte dei bancomat in Canada, Stati Uniti e Regno Unito.

Tutto ciò significa che le valute digitali sono diventate un fenomeno globale. Quasi tutti i paesi del mondo hanno le proprie comunità di criptovaluta sviluppate. Allo stesso tempo, ci sono paesi in cui il settore delle criptovalute è più sviluppato. Questi sono Stati Uniti, Giappone, Corea, Cina e India..

Riassumendo

Quindi, la maggior parte dei proprietari di bitcoin vive negli Stati Uniti e in Cina. Allo stesso tempo, la criptovaluta è popolare nei paesi poveri, in quanto consente di preservare le risorse durante l’iperinflazione. Quindi in paesi come la Turchia e il Venezuela, le valute digitali svolgono un ruolo significativo..

Le valute digitali sono trattate al meglio nei paradisi finanziari, paesi come Malta e Belize. In Russia, la legislazione vera e propria sulle criptovalute non è ancora piacevole. Sebbene alcune fatture siano già allo studio.

In generale, i principali paesi del mondo non intendono vietare Bitcoin, anche se ne prenderanno il controllo. Possiamo dire che il mondo sta gradualmente accettando le criptovalute, anche se non senza difficoltà.

Guarda il video “Il mondo in 10 anni. Bitcoin come fondamento di un nuovo ordine mondiale “:

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me