L’aumento della rendita finanziaria e l’industrializzazione dell’agricoltura da reddito

In meno di tre mesi, Yearn Finance è passata da un aggregatore di crediti relativamente oscuro a una delle principali forze trainanti del mercato DeFi da $ 670 milioni (oltre $ 1 miliardo al suo picco) ed è al centro della tendenza più calda nel industria oggi – Yield Farming. agricoltura). Yearn ha dominato lo Yield Farming in modo così convincente che alcuni presentata il suo token, YFI, come Yield Farming Index (Yield Farming Index). Ma con un aumento così improvviso, vale la pena riflettere sulle complesse questioni di valore, impatto, rischi e opportunità per Yearn in futuro. È ora di rivelare uno dei protocolli DeFi più complessi sul mercato.

La nascita e la fioritura di YFI

Fino al 16 luglio, Yearn era un semplice aggregatore di prestiti DeFi progettato per ottimizzare i rendimenti degli utenti. Aveva 8 milioni di dollari di asset in gestione, e da allora lancio a gennaio ha guadagnato un totale del 10,58% annuo dei profitti dei suoi fornitori di liquidità. Ma soprattutto, non aveva un gettone.

Tutto è cambiato il giorno successivo, il 17 luglio, quando André Konye, ​​fondatore di yearn.finance, ha pubblicato un famigerato post sul blog intitolato “YFI”. Nel tentativo di trasferire il controllo del protocollo yearn.finance ai propri utenti, Cronje ha sviluppato un piano per consentire agli utenti di gestire YFI fornendo liquidità ai pool Curve e Balancer. Questo potrebbe essere stato il primo lancio veramente onesto in molti anni in cui Cronje non ha assegnato token YFI a se stesso, rinunciando a qualsiasi round di finanziamento, token advisor, premine o qualsiasi altra cosa. Tutti i token YFI sono stati distribuiti agli utenti del protocollo yearn.finance.

Un paio di mesi dopo, il presunto “gettone completamente inutile” vale 670 milioni di dollari e gestisce una “macchina agricola su scala industriale” delle dimensioni di $ 770 milioni (Al suo apice, quasi un miliardo di dollari). E stampa denaro per possessori di token del valore di circa $ 20 milioni all’anno.

Produzione agricola di industrializzazione

Molto tempo fa (in effetti, circa tre mesi fa) Compound ha lanciato il suo programma di liquidity mining e ha lanciato l’hobby speculativo che molti hanno soprannominato La rivoluzione agraria DeFi. In poche parole, il mining di liquidità si riferisce al processo di distribuzione dei token agli utenti per utilizzare il protocollo. L’obiettivo del mining di liquidità è distribuire il controllo sul protocollo e guidarne l’adozione. La comunità ha coniato il termine “Yield Farming” per analogia tra utenti che investono in un protocollo per ottenere gettoni con agricoltori che lavorano nei campi per la raccolta.

Nelle settimane successive al lancio del Compound mining, Yield Farming è stato piuttosto semplice. Investi il ​​tuo capitale in uno dei numerosi protocolli che offrono incentivi in ​​cambio di liquidità e inizi a guadagnare gettoni. Questa prima fase di Yield Farming è stata simile a quella degli agricoltori manuali. Gli utenti dovevano definire e comprendere ciascuna strategia prima di inserire manualmente il capitale. Ma poiché più protocolli hanno lanciato programmi di estrazione di liquidità e Yield Farming è diventato più complesso, il processo è diventato più dispendioso in termini di tempo per la partecipazione di molti utenti. Inoltre, quando i prezzi del gas sono aumentati bruscamente a causa della congestione della blockchain di Ethereum, molti piccoli “agricoltori” hanno smesso di fare Yield Farming. Tutto è cambiato quando è stato lanciato yearn.finance v2 (seconda versione) del suo protocollo, introducendo yVaults.

Il modo più efficace per pensare a yVaults è immaginare un mercato a due lati in cui i fornitori di capitali sono da una parte e gli strateghi dall’altra. Gli autori di strategie assegnano il capitale agli utenti e i fornitori di capitale scelgono le strategie che desiderano utilizzare. Le strategie automatizzano lo Yield Farming per gli utenti. Con il lancio di yVaults, i potenziali agricoltori possono ora semplicemente depositare i loro fondi con yVault e il loro capitale verrà automaticamente assegnato alle migliori strategie disponibili. I caveau non solo riducono il rischio affrontato dagli utenti che cercano di comprendere le varie possibilità di Yield Farming, ma hanno anche dissipato i loro timori sugli addebiti del gas condividendoli con altri fornitori di capitali nel pool. Di conseguenza, Yearn.finance è cresciuta fino a diventare la più grande impresa di Yield Farming nel settore, facendo quello che era un business a cui potevano partecipare solo utenti esperti. L’umanità ha impiegato più di diecimila anni per spostarsi agraria all’era industriale. La DeFi ha impiegato un paio di settimane..

Macchina per il flusso di cassa

YFI non è un progetto facile. Ha prodotti principali Earn (ottimizzazione del prestito) e Vaults (ottimizzazione dello Yield Farming), oltre a molti prodotti diversi nella sua roadmap in assicurazioni, negoziazione di azioni, leva finanziaria, capitale di rischio e liquidazione. Inoltre, questo modello tokenomico è ancora disponibile fase di sviluppo con l’aiuto delle società di consulenza Delphi Digital e Gauntlet. Tuttavia, è importante capire come YFI stia attualmente guadagnando dai suoi due prodotti principali, Earn e Vaults, poiché possono fornire informazioni sul suo futuro (economicamente).

L’economia è semplice. YFI addebita una commissione per il sussidio del gas (produttività) del 5% del capitale che gestisce e una commissione di prelievo dello 0,5% se gli utenti ritirano il proprio capitale. Le commissioni di prelievo si applicano sia ai prodotti Earn che a Vaults, mentre le commissioni di performance si applicano solo ai prodotti Vaults. In particolare, con le casseforti, viene addebitata una commissione di performance ogni volta che si verifica un “raccolto” (vendita di un bene elaborato per il bene sottostante). Dopo l’adozione YIP-36, che ha determinato che Yearn utilizzerà parte dei premi di sistema (commissioni) come capitale operativo, il 100% dei premi di sistema sono stati inviati alla sua tesoreria con firme multisig. Lo YIP specifica che il Tesoro deve mantenere un buffer equivalente a $ 500.000, con l’eventuale remunerazione in eccesso assegnata a YFI collocata in un pool di gestione.

Entro una settimana dall’implementazione, il Tesoro ha già accumulato oltre $ 463.000 di entrate, che sono poco più di $ 21 milioni in termini annuali. Con una capitalizzazione di mercato di $ 390 milioni all’epoca, ciò implica un rapporto prezzo / vendite di circa 20 volte, che a tutti gli effetti può anche essere visto come un rapporto prezzo / utili, dato che il protocollo ha nessun costo oltre a quello che ottiene dal suo tesoro.

Il rapporto inverso YFI prezzo-utili significa che se tutti i titolari di YFI facessero una partecipazione, riceverebbero un rendimento annuo del 5% circa (solo i titolari di YFI che partecipano al pool di corporate governance ricevono flussi di cassa). Poiché la piscina attualmente ospita circa 12% YFI (grande percentuale YFI è collocato in altri pool), i membri YFI ricevono circa il 40% di rendimento annuo, il che implica un rapporto PE di 2,4 volte. È meglio interpretare questi rapporti come un intervallo. Attualmente, i titolari di YFI che partecipano al pool di gestione ricevono un rendimento annuo di ~ 40%, ma se tutti partecipano, riceveranno un rendimento annuo di ~ 5%. Il 5% può essere visto come un limite basato sul prezzo corrente e sul profitto per gettone.

Movimento del mercato

Le strategie di Yield Farming hanno avuto così tanto successo che hanno iniziato a muovere i mercati sul serio. È importante capire che Yearn’s Vaults non solo automatizza le strategie degli utenti, ma allinea anche tali strategie. Quindi, invece di alcuni utenti che vendono token quando li elaborano e alcuni utenti che detengono token perché preferiscono trattenere o non pagare il gas, tutti gli utenti di yVault fanno una cosa. E quando quella cosa è la vendita sistematica di token fermentati, ciò potrebbe avere un impatto significativo sui token fermentati sottostanti date le risorse in gestione di Yearn. L’esempio più recente è CREAM, un protocollo di prestito decentralizzato costruito su Compound, che ha recentemente lanciato l’estrazione di liquidità. Dal momento lanciare YFI vault, il vault aumentava sistematicamente CREAM e vendeva profitti per ulteriori YFI. Fondamentalmente, la strategia trae vantaggio dagli speculatori CREAM che elencano i token CREAM appena acquisiti e li reindirizzano a YFI.

Il repository yCRV di seguito mostra l’aspetto di questo processo dall’interno. Ci sono alcune differenze rispetto a questo repository, ma la logica generale è la stessa. Sostituisci yCRV con YFI e YFII con CREMA e la figura sarà molto simile.

Man mano che l’adozione di yVaults cresce, Yearn raccoglierà una percentuale crescente del reddito totale da tutte le “opportunità di coltivazione” più redditizie finché la tendenza continua. Quindi sorge la domanda, è sostenibile.

Sostenibilità

Il motivo principale per cui Yearn può generare un flusso di cassa così ampio in questo momento è perché il rendimento è molto elevato alto. I rendimenti sono alti per un motivo. È alto perché è supportato da una fascinazione speculativa per i protocolli con programmi di estrazione di liquidità. Il motivo per cui gli “agricoltori” possono ricevere “rendimenti” in percentuali a tre cifre o più è perché gli speculatori continuano ad acquistare nuovi token sulle borse. In poche parole, gli speculatori pagano per i “raccolti” che gli “agricoltori” ricevono.

Non è chiaro quanto durerà la mania del Yield Farming. Questo potrebbe continuare oltre il prossimo anno, o potrebbe finire dall’oggi al domani. Tuttavia, una volta che l’interesse diminuisce, i possessori di token dovranno trovare più fonti di denaro. Ciò potrebbe essere dovuto a un aumento dell’AUM per compensare i “rendimenti” inferiori o a prodotti aggiuntivi per fornire fonti di reddito alternative per il sistema Yearn. Altrettanto importante per i possessori di token YFI è l’attuale tasso di utilizzo di Yearn. La commissione di performance del 5% di Yearn significa il più alto tasso di utilizzo di qualsiasi protocollo DeFi. La commissione potrebbe essere giustificata dato il valore che Yearn fornisce ai fornitori di capitale, ma questa non è una garanzia. Anche Cronier stesso crede che i possessori di token YFI non possano semplicemente ricevere l’affitto da fornitori di capitali.. 

Inoltre, con il sistema attuale, Yearn non paga per gli autori di strategie. È come se la società di gestione del risparmio non pagasse i suoi gestori di portafoglio. Nella misura in cui Yearn agisce come una piattaforma di gestione patrimoniale decentralizzata (che alcuni rispetto a una piattaforma di controllo automatico non direzionale / basata sull’arbitraggio), alla fine dovrà compensare i responsabili della strategia, portando a costi più elevati.

Prospettive YFI 

Forse non ci sono progetti, più adatto per riflettere la crescita di Yield Farming rispetto a YFI. Il mercato comune a breve termine di YFI è il mercato comune di Yield Farming, che attualmente fornisce 7,3 milioni di dollari in premi di liquidità su base giornaliera. Ciò significa un tasso annuo di $ 2,6 miliardi e il vento favorevole più forte per YFI..

Tuttavia, sebbene YFI sia attualmente il leader nel Yield Farming, non è l’unico a lottare per la torta del raccolto. Non solo alcune (spesso dubbie) forcelle YFI hanno raggiunto il mercato, ma anche nuovi aggregatori di Yield Farming come APY.Finance, e piattaforme di asset management come Imposta V2, che aumenterà la concorrenza. Inoltre, come accennato in precedenza, l’attuale ricompensa da Yield Farming non durerà per sempre. Gli speculatori alla fine smetteranno di acquistare tanti nuovi token, portando a rendimenti inferiori. Mentre il successo del lancio dell’assicurazione pianificata di Yearn, dei prodotti negoziati in borsa, della leva finanziaria e dei prodotti di liquidazione potrebbe diversificare i flussi di entrate di YFI e fornire valore di opzione ai titolari di YFI.

YFI rimane uno degli esperimenti più entusiasmanti di governance decentralizzata fino ad oggi. Il Fair Launch di YFI ha creato una comunità ampia, diversificata ed entusiasta di persone molto interessate al successo del protocollo. Grazie alla professionalità e alla leadership di Cronier, le percentuali di lancio dei prodotti Yearn sono impressionanti. Ci sono pochissimi protocolli che lanciano nuovi prodotti così velocemente come Yearn. Tuttavia, mentre Yearn sta andando relativamente bene a questo punto, gli sfidanti stanno entrando nel mercato e Yearn sta per lanciare molti nuovi prodotti, il rischio è tutt’altro che zero. I prossimi mesi dimostreranno se questa nascente comunità può continuare la sua magia e avvantaggiare tutte le parti interessate.

Mike Owergreen Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
Like this post? Please share to your friends:
map